Hotel

Agriturismo

Bed and Breakfast

Camping

Country House

Case vacanze

Stabilimenti Balneari
<<< S P O N S O R >>>
 
:: LA STORIA ::

Stemma del Comune

Altezza:
638 m.s.l.m.


Vista del Paese

Montefortino

Montefortino si eresse fieramente a comunità autonoma nel 1084, dopo essere stato annesso (IX secolo) da Carlo Magno al Comitato di Fermo.
Nel 1200 entrò a far parte del feudo di Monte Passillo. Una volta riottenuta l'autonomia (1249), stretta alleanza con Amandola, Montefortino mise in campo milizie in grado di sconfiggere le soldatesche di Manfredi nel 1261. Dopo oltre mezzo secolo di libertà Montefortino cadde di nuovo in possesso di Fermo, per venire infeudato nel 1395 ai possedimenti di Antonio Aceti, dei Varano (1416), di Nicolò Piccinino (1439), di Francesco Sforza (1442) e ancora di Fermo.
Fu poi la volta di Ascoli ad impossessarsi del paese, che infine entrò a far parte dello Stato Pontificio. Nel 1586 papa Sisto V lo incorporò nel presidiato di Montalto.

PRINCIPALI ATTRATTIVE ARTISTICHE-CULTURALI

Considerevole è il valore artistico e monumentale delle numerose chiese di Montefortino. Tra le più antiche è quella di Sant'Agostino, edificata nel 1200, con fiancate con finestre tri­lobe. Nell'interno ci sono una statua lignea del 1300, un coro tardo-gotico intagliato ed affreschi. Una tela di De Magistris è conservata nella chiesa di San Francesco, costruita in posizio­ne dominante rispetto all'antica for­tezza. La chiesa di San Michele è nient'altro che un rifacimento neo­classico della seconda metà del XIX secolo. Nella pinacoteca si possono ammirare dipinti di Pietro Alemanno, Botticini, Baratta, Fiorentino, Ghezzi, Giaquinto, Spadino e F. Roos. Patrono è San Michele (8 maggio).

 

 

 


 

 

 Inserisci la tua struttura - Disclaimer -

::::::::: Turismo Marche è un prodotto Find4You Find4You - Info: info@turismo-marche.com :::::::::